È mancata Clara Taberlet, da Cagliari a Biella per amore

Clara Taberlet
Una recente immagine di Clara Taberlet.

In questi ultimi giorni dell’anno, un altro lutto funesta la comunità dei Sardi di Biella. Ieri, 16 dicembre, è mancata Clara Taberlet, vedova Ravetti, di 86 anni. Lascia nel dolore i figli Maria Vittoria, Simonetta e Gianmaria (Nino) con le rispettive famiglie e la nipote Anna, Rappresentante di Base del Circolo Su Nuraghe.
Nata a Cagliari, studia alla Facoltà di Farmacia; giunge a Biella nel 1950 con Giovanni Ravetti, giovane studente universitario biellese, conosciuto sui banchi dell’Ateneo caralitano.
Sono gli anni del Dopoguerra, in una Cagliari martoriata dai bombardamenti alleati, brulicante di sfollati. I Ravetti di Biella, imparentati con la famiglia Fois, si trasferiscono nell’Isola per far studiare Giovanni,
L’amore per Giovanni, la laurea del marito la portano a Biella per gestire l’antica farmacia della famiglia Ravetti di Chiavazza che ha sede, allora, in via Rosazza.
Il suo legame con la Sardegna è sempre stato molto intenso, con frequenti trasferimenti sull’Isola.
Da sempre Socia del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe, partecipa alla vita associativa, contribuendo al buon andamento dei Corsi di cultura materiale con la sua presenza amabilissima.
Negli ultimi anni, nonostante i problemi di salute, mantiene costanti i rapporti, informandosi sull’andamento della grande famiglia dei Sardi di Biella.
Domani, sabato 18 dicembre, alle ore 9.30, i funerali nella chiesa parrocchiale di Chiavazza; l’ultimo saluto sarà accompagnato dalle note del Deus ti salvet Maria. Dopo la funzione religiosa, la Salma proseguirà per il cimitero di Tronzano per essere tumulata nella tomba di famiglia.

Battista Saiu

13 commenti

  1. Condoglianze ai famigliari per la scomparsa della vostra Clara ed a tutta la Comunità dei SARDI di Biella, a nome mio e di tutti i Bersaglieri dell’Associazione di Biella.
    Giuliano Lusiani.

  2. Ciao Battista
    Se ti è possibile, porgi ai familiari le condoglianze da parte della nostra comunità di Gattinara.
    Un abbraccio.

  3. Proprio una bella figura per Biella e per la Sardegna, la Signora Taberlet Ravetti!
    Mi unisco al compianto de “Su Nuraghe” e al cordoglio espresso ai Familiari.

  4. Tanti anni fa viaggiavo sulla Biella-Novara e scendendo a Chiavazza passavo vicino alla Farmacia.
    Un motivo in più per ricordare la Signora, con sentite condoglianze alla Famiglia ed a Su Nuraghe.

    Roberto Pozzi

  5. Caro Battista,
    condoglianze vivissime; con la speranza che il 2011 non sia funesto come quest’anno,
    Ciao Dino

  6. Ci uniamo al dolore dei familiari e di tutti gli amici della Dr.ssa Clara Taberlet Ravetti. Antonio Arrigo e fam.

    Antonio Arrigo

  7. Molto dispiaciuti per la dipartita di questa gentile signora che voleva bene a tutti i sardi, porgiamo sentite condoglianze alla sua famiglia e la circolo di Biella del quale era socia.

    Circolo sardo S’emigradu di Vigevano

  8. Grazie per la vostra partecipazione al funerale di zia Clara: è stato molto commovente.

  9. Ciao Zia Clara, sorella del mio papà. La Tua scomparsa mi ha molto colpito, ha lasciato un segno indelebile nella mia mente e nel mio cuore, Ti ho amata come una mamma e lo sei stata per tutto il tempo che ho vissuto con Te e con la Tua Famiglia. Anche quando mi sono allontanata per tornare in Sardegna, Ti chiamavo spesso per raccontarTi le mie cose, le mie gioie e i miei momenti tristi. Ma ci siamo fatte anche tante risate !! Ciao Zia indimenticabile, pronta ad aiutare tutti, sono contenta che si ricordino di Te perchè sei e sarai sempre una bella persona. Grazie a tutti ma sopratutto al Presidente de Circolo che l’ha ricordata a quanti hanno avuto modo di conoscerla. Grazie Grazie Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.