8° concorso di Cori – “Sa Pintadera”, da Oristano a Biella

Domenica 28 ottobre, Biella, Teatro Sociale “Villani”, alle ore 16,30, il Coro Polifonico Femminile Sa Pintadera di Oristano salirà sul palco all’interno dell’VIII Concorso nazionale di Cori “Città di Biella”, organizzato dal Coro “Monte Mucrone – Provincia di Biella”, della Società “Pietro Micca”.

Coro Polifonico Femminile Sa Pintadera di Oristano

Coro Polifonico Femminile Sa Pintadera di Oristano.

La rassegna inizierà alle ore 14.30 di sabato 27; domenica 28 ottobre, alle ore 21, il concerto di gala tra i finalisti e premiazione dei ventitré cori partecipanti nelle diverse categorie: ensemble solistici e gruppi vocali, cori polifonici, cori di ispirazione popolare, cori maschili e cori femminili.
Il coro “Sa Pintadera” di Oristano porterà i canti della Sardegna per tenere alta la bandiera musicale isolana.
L’Accademia di Tradizioni Popolari Culturale e Canto Corale – Coro Polifonico Femminile “Sa Pintadera” nasce nel Gennaio 2009 è composta da circa 35 elementi provenienti da diverse parti della Sardegna accomunati dalla passione per la musica. È un coro a quattro voci pari femminili composto da soprani, mezzi soprani, contralti primi e contralti secondi. Il coro è guidato dall’esperienza e competenza del Maestro Costantino Mirai, diplomato in canto lirico presso l’Istituto Statale di Alta Cultura Musicale G.P. da Palestrina di Cagliari, sotto la guida della Professoressa Rosy Orani.
Sin dalla sua fondazione l’Accademia decide di dare al proprio repertorio un impronta autoctona, scegliendo di costruire un piano musicale e poetico concretizzato al proprio interno, con testi dai contenuti particolarmente vicini al mondo femminile tradizionale.
Le finalità che persegue sono quelle di promuovere e sostenere iniziative culturali ed educative, collaborando anche con Enti Pubblici, Privati e le Associazioni; di accrescere la conoscenza della storia locale, mediante ricerche e studi delle tradizioni e della cultura popolare, con rassegne, mostre, pubblicazioni e attività informative e divulgative, di organizzare attività musicali: canto, ballo, concerti, viaggi e scambi legati al folklore, di svolgere attività di informazione relativamente all’oggetto sociale e di documentazione etnomusicologica (musica, ballo, costumi, canti, poesia, tradizione locale, concerti), di organizzare rassegne, mostre, dibattiti e convegni, di promuovere e organizzare attività di aggregazione sociale nel settore sportivo e ricreativo, di promuovere e organizzare attività di conoscenza di altre culture locali e nazionali, anche organizzando gite e viaggi per il corpo sociale all’interno e all’Estero.
L’Associazione ha svolto un intenso lavoro, sin dalla sua fondazione, partecipando a numerosi concerti, rassegne, progetti e attività nel campo sociale, sia a livello Comunale che in altri centri della Sardegna. In particolare va segnalata la partecipazione dal 22 al 25 Settembre 2010 a Barcellona al Festival Internazionale L’Europa e i suoi Canti. In quell’occasione la Giuria Internazionale ha conferito una menzione speciale per l’esibizione e la rappresentazione del brano Ninna Nanna”, tratto da una poesia di Raimondo Murru, fuori concorso; nel mese di Agosto 2011ha Partecipato all’Ohrid Choir Festival 2011 in Macedonia.
Ogni anno l’Accademia organizza, durante il periodo Natalizio, una Rassegna Corale alla quale partecipano cori provenienti da varie zone, non solo dell’Oristanese ma anche di altre località della Sardegna e di altre Regioni d’Italia.
È desiderio dell’Accademia portare le tradizioni della nostra Isola nell’ambito della nazione, attraverso le note e i testi delle nostre canzoni che sono la voce sincera del popolo che si riconosce e si rispecchia in quelle note e parole, e ciò che rappresentano cioè memoria, radici, cultura locale, consentendo così al gruppo di vivere un’esperienza che nasce dal confronto con altri cori di altre parti d’Italia per un momento di crescita, scambio e arricchimento personale e musicale, di integrazione sociale. Ecco perché il concorso a Biella.

Francesca Urru,
Presidente dell’Accademia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.