Canti sardi e launeddas per San Giuseppe di Riva

Matteo Muscas e Tore Agus alle launeddas al Sacello di San Giuseppe di Riva.

Matteo Muscas e Tore Agus alle launeddas al Sacello di San Giuseppe di Riva.

Sabato 15 marzo 2014, alle ore 15.45, a Biella, una rappresentanza della Comunità sarda partirà dalla sede di Su Nuraghe in processione per raggiungere il vicino sacello di San Giuseppe di Riva. In testa al corteo, le launeddas di Tore Agus, Matteo Muscas e Maurizio Caria e lo stendardo processionale di Sant’Eusebio da Cagliari e Santa Maria di Oropa, scortato dalle bandiere religiose. A metà percorso, prima della salita che porta alla chiesetta di mezza costa, l’incontro con Gabriele Prola, priore della Pia unione, fondata un secolo fa da San Luigi Guanella e con i componenti della Associazione di Apostolato per la preghiera in soccorso dei morenti, “Pia Unio a Transitu Pro Morientibus Adiuvandis” di Biella.
Durante la funzione religiosa, le Voci di Su Nuraghe, decoreranno con canti in Limba la Santa Messa officiata da don Matteo Malavolti.
Alla fine della celebrazione liturgica verranno intonati i “Goccius de Santu Zuseppi”, appositamente preparati. A seguire, sul sagrato della chiesa, canti sacri e breve concerto di launeddas e sonette in onore di San Giuseppe.
Domenica 16 marzo, ore 10.30, S. Messa per tutti i giovani; al pomeriggio, ore 16.30, S. Messa per tutte le famiglie.
Martedì 18 marzo, ore 16.30, santa messa delle vigilia per tutti gli anziani, pensionati, ammalati.
La novena culminerà, mercoledì 19 marzo, con la festa patronale di San Giuseppe.
Al mattino, ore 10.30, S. Messa per tutti i Giuseppe e Giuseppine; al pomeriggio, ore 16.30, solenne celebrazione presieduta dal vescovo mons. Gabriele Mana; alla sera, ore 21.00, fiaccolata conclusiva con i giovani che scenderanno dalla parrocchia di Cossila S. Grato e S. Messa di ringraziamento nella chiesetta.

Simmaco Cabiddu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.