Solidarietà in ricordo di Enrico Maolu, con la mano sul cuore

gruppo di partecipanti alla cena benefica

Gruppo di partecipanti alla cena benefica.

Biella, 15 aprile, luna piena di Pasqua 2014 – Lo scorso 10 Aprile, presso i locali del Circolo Sardo di Biella, si è svolta l’ormai tradizionale cena in ricordo di Enrico Maolu, nel quarto anniversario della sua morte. Ai fornelli il giovane nipote Raffaele, abile cuoco diplomato all’Istituto Alberghiero di Cavaglià, coadiuvato in sala da Soci di Su Nuraghe.
Rinnovando la collaborazione con l’Associazione Padre Renzo Zola di Viverone, con i fondi raccolti in questa serata, si vuole continuare l’opera di aiuto e sostegno che in questi anni, oltre ad aver aiutato i bambini indiani di Khajuraho e di Wellington, ha permesso ad una giovane ragazza indiana di laurearsi.
Sono tante le persone povere. Questa iniziativa vuole continuare ad aiutare bambini disagiati, aiutandoli direttamente. Un esercizio di solidarietà che fa bene a loro e anche a noi, chiamati a porgere la mano a chi è in difficoltà e nel bisogno.
Un caro ringraziamento a tutti coloro che erano presenti alla cena di solidarietà ed anche a chi, nonostante non sia potuto essere presente, ha ugualmente partecipato con il cuore facendo pervenire il suo contributo materiale.
Con i fondi raccolti durante la cena sarà possibile attivare una nuova adozione a distanza per permettere l’accesso agli studi superiori di un altro bambino.
Continua così l’opera benefattrice iniziata da Enrico Maolu grazie all’aiuto di familiari ed amici di Enrico.
La gara benefica rimane aperta, passando al Circolo è sempre possibile mettersi una mano sul cuore.

Irene Maolu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.