Gli emigrati italiani nella Grande Guerra e i migranti di oggi in Europa

Girasole, l'assessore Giovanni Enne

Gli emigrati italiani nella Grande Guerra e i migranti di oggi in Europa
Sabato 16 aprile, a Girasole, in Ogliastra, a Est della Sardegna, duemila abitanti con l’età media più bassa in Europa (39 anni), ospiterà la mostra “Gli emigrati italiani nella Grande Guerra, la Legione garibaldina”, curata dal Circolo Cultuale Sardo Su Nuraghe di Biella, allestita in collaborazione con le sezioni sarde dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini e con la locale Amministrazione comunale.
L’iniziativa “Girasole incontra il mondo” è articolata in due giornate – sabato 16 e domenica 17 aprile – ed è allestita nell’ambito del vasto programma “Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia”, manifestazione itinerante organizzata da Aspen e Camera di Commercio di Nuoro, insieme ai comuni presenti nelle tre regioni geografiche. Il nutrito itinerario enograstronomico con numerose postazioni si svolgerà nelle “pratzas”, i cortile delle case che si affacciano nelle vie principali del paese dove sarà possibile degustare vini e una infinità di antipasti di mare e di terra; polpo e patate; grigliate di pesce; anguille arrosto; “angulis e cibudda”; cozze e ostriche; frittura di pesce; “fregula” con arselle e con salsiccia; “burrida”; ricci di mare; bottarga; mallureddus; pecora al sugo, pecora bollita e arrosto; fave e lardo; capra e cinghiale arrosto e in umido; lumache e trippa; frittelle di fave; “gattulis”; formaggi misti ed erborinati; formaggio fuso e salsiccia; culurgionis/ravioli, porcini e frittate; ravioli di asparagi, ravioli di seppia e di ricotta; patatine fritte; “pistoccu fritto”; focacce e “turredda”; “coccoi prena e coccoi tamatta”; “sebadas”; “orrubiolus” con miele; torrone dell’Ogliastra.
Al centro della due giorni, altrettanti convegni. Il primo, sabato 16 aprile, alle ore 15.30, presso il Centro Sociale di via Mare, 1, organizzato dall’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini e dal Circolo Culturale Sardo “Su Nuraghe” di Biella, avrà per tema “il contributo degli emigrati italiani nella Prima Guerra Mondiale”, con particolare attenzione ai Sardi emigrati in Francia, combattenti nella Legione garibaldina.
Domenica 17 aprile, alle ore 15.30, sempre presso la sede di via Mare, 1, si parlerà di: “Oltre i muri – neocolonialismo e Primavera araba”. Convegno e dibattito sulla situazione in Medio Oriente e sul mondo arabo. “I nostri vicini di casa – afferma Giovanni Enne, giovane assessore al Decoro urbano ed urbanistica di Girasole. A seguire, testimonianze dall’Afganistan, dalla Siria e dal Libano. Con la partecipazione di Giulietto Chiesa, Pino Cabras, Hamze Jammoul, Elisabetta Loi e l’Associazione “Al-Madrasa”.
Inoltre, la sede espositiva di via Mare, 1, diventerà aula didattica: la mostra a ingresso libero, visitabile fino al 28 aprile, verrà illustrata agli alunni delle scuole.

Salvatorica Oppes

Nell’immagine: Girasole, l’assessore Giovanni Enne, allestimento della mostra “Gli emigrati italiani nella Grande Guerra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.