Biella, Caserma “A. Salaris”: 6 km di corsa tra 2 penitenziari

Biella, gara podistica 2 penitenziari

Immagini della gara

La prima domenica di ottobre, Biella ha accolto la gara non competitiva “2 penitenziari”, approvata da FIDAL (Federazione Italiana dell’Atletica Leggera) e da UISP (Unione Italiana Sport Per Tutti), inserita nel calendario del Gran Prix provinciale. L’evento è stato patrocinato dal Ministero della Giustizia, Dipartimento Amministrazione Penitenziaria e dall’Assessorato allo Sport della Città di Biella.
Oltre duecento corridori – ventidue i bambini – si sono presentati al nastro di partenza davanti alla Casa Circondariale di Via dei Tigli per raggiungere lo storico penitenziario del Piazzo, che sorge nella parte alta della città, con ritorno alla base di partenza – attraverso un percorso di 6 km – scortati dai motociclisti aderenti allo “Shot Gun Ursis Biella”.
Il ricavato – è scritto nella locandina che annunciava la gara – serve a finanziare le attività sportive dei detenuti della Casa Circondariale“. Finalità encomiabile che – nei fatti – evidenzia cuore e sensibilità degli agenti della Polizia Penitenziaria di Biella: oltre a garantire i “diritti inviolabili dell’uomo sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove svolge la sua personalità” affermati nell’art. 2 della nostra Carta Costituzionale, gli Agenti in servizio a Biella provvedono anche con azioni volontarie socialmente rilevanti e lodevoli. Azioni in controtendenza che si sommano ad altri gesti concreti attuati da personale civile in servizio presso la Caserma “Alessandro Salaris” di Biella, come quello di adottare a distanza Erik, un bambino nato nel 2005, destinato alle “favelas”, infime periferie degradate di Porto Alegre, in Brasile.

Battista Saiu

Nelle immagini della gara podistica “2 penitenziari”: motociclisti di Shot Gun Ursis Biella, Direttore Antonella Giordano con personale in servizio e atleti alla partenza

Biella, gara podistica 2 penitenziari

Biella, gara podistica 2 penitenziari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *