Pranzo benefico sardo in favore di ANFFAS: 200 volte grazie!

pranzo sardo all'ANFFAS

Domenica 26 marzo, a Gaglianico si è svolto il tradizionale pranzo benefico in favore di ANFFAS, accolti dai presidenti Giulio Massazza e Ivo Manavella. In tavola il meglio della cucina tradizionale sarda che da 27 anni, ogni primavera, saluta la bella stagione e gli ospiti con le loro famiglie che fan capo alla benemerita struttura, per trascorrere assieme un giorno di festa. Festa attesa che di anno in anno si rinnova. Oltre duecento le persone a tavola. Venti i volontari di Su Nuraghe, impegnati agli spiedi, in cucina e in sala, coordinati rispettivamente da Francesco, da Antonietta e da Costanza.
Tra gli ospiti istituzionali che hanno voluto farsi prossimo, seduti acconto ai più disagiati e bisognosi di amore, l’onorevole Nicoletta Favero, il parroco di Gaglianico, don Paolo Loro Milan, la direttrice dell’IRIS, dott. Marinella Lentini, il dott. Bruno Maffiotti e, per il Comune di Biella, la consigliera di maggioranza Greta Cogotti, giovane socia di Su Nuraghe, impegnata a servire tra i commensali e la cucina.
Mentre sfilavano le ultime portate, l’estrazione di premi offerti da ditte biellesi e l’incanto di un bell’esemplare di gallina di razza “barbuta d’Anversa”, offerta dal “primo spiedo” di Su Nuraghe, Francesco Fosci.

Giovanni Usai

1 commento

  1. La Sardegna ancora una volta si è fatta onore.
    Molto bravi, complimenti a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *