Caffè del Benessere, esperti di sanità, cultura e sport a Su Nuraghe

il geriatra dott. Bernardino DebernardiGiovedì 11 Ottobre 2018 – ore 15:00 il medico geriatra, dott. Bernardino Debernardi, parlerà di “Perdita di memoria e demenza” – Circolo Su Nuraghe, via Galileo Galiei, 11 – Biella. Ingresso libero

Il “Caffè del Benessere” è frutto di un’idea del geriatra Bernardino Debernardi, Presidente di ANZITUTTO – Associazione di Volontariato per gli Anziani che ne ha depositato il marchio d’impresa e definito il disciplinare con le motivazioni e i contenuti della stessa.
In un paese in cui la popolazione invecchia – afferna il dott. Debernardi – è necessario trovare risposte nuove, innovative e diversificate ai molteplici problemi che l’invecchiamento comporta. Va perseguito l’invecchiamento – sostiene il geriatra – “in salute”, caratterizzato dal mantenere forma fisica ed autonomia fino alle età più avanzate. Ma anche l’anziano meno fortunato per il sopraggiungere di acciacchi e limitazioni funzionali nelle attività della vita quotidiana – conclude lo specialista biellese – deve essere incluso in tutti gli aspetti della vita sociale onde evitarne l’emarginazione“.
Nel Biellese gli anziani over 65 anni rappresentano il 27.7% della popolazione con una crescita che non si ferma e sono circa 50 mila. La vita media dei biellesi risulta di 80 anni per i maschi e di 85 per le donne. Una persona di 65 anni ha una sopravvivenza media di 18.4 anni, se uomo; di 22.2 anni, se donna. Negli ultimi 15 anni a crescere sono soprattutto i più anziani: risultano stazionari i “giovani anziani” cioè coloro tra i 65 e i 74 anni, aumentano del 14,9% gli anziani tra i 75 e i 79 anni, del 55,62% quelli tra gli 80 e 85 anni, del 51,55 quelli compresi tra gli 85 e gli 89 anni…
Una delle possibili risposte ai tanti problemi che l’invecchiamento comporta, anche al fine di ridurne gli effetti negativi sono iniziative come questa, descritte anche sulla pagina internet anzitutto.it e sulle pagine Facebook di anzitutto e di Caffè del Benessere – Biella.
Il Caffè del Benessere ha ottenuto il finanziamento da parte del Centro Territoriale di Volontariato Biella Vercelli ed ha già realizzato diversi incontri sia a Biella città (presso il Bar del Museo del Territorio), sia al Favaro (presso il salone della locale cooperativa). Tutti gli incontri sono sempre stati molto partecipati; altri quattro sono stati programmati presso l’Oratorio della Parrocchia di Cossila San Grato e sono una riedizione di quelli precedenti.
Presso il Circolo Su Nuraghe si realizzeranno a cadenza mensile con argomenti nuovi, non ancora trattati e con novità anche per quanto attiene ai relatori.
Ma come funziona il Caffè del Benessere? “In modo molto informale – risponde il dott. Debernardi – in un ambiente adatto alla socializzazione delle persone, con un esperto di sanità, cultura, sport, ecc., che fa una relazione di 45-60 minuti su un argomento che riguarda l’anziano, parlando di osteoporosi, invecchiamento, demenza, cultura locale, ecc. Dopo le risposte alle domande rivolte al relatore – spiega il medico degli anziani – viene offerto un caffè, una bevanda, magari un dolcetto, chiacchierando e cercando di capire i temi di interesse dei partecipanti che potranno essere trattati negli incontri successivi“.
Nella nuova edizione presso il Circolo Su Nuraghe ci saranno anche delle novità, forse sarebbe meglio dire “sorprese” … da scoprire partecipando al “Caffè del Benessere”, il prossimo giovedì 11 ottobre.

d.d

Nell’immagine: il geriatra dott. Bernardino Debernardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.