Presentati a Torino gli “Orti de La Malpenga”: benvenuta Sardegna!

da destra Ernesto Panza di Biumo, Guido Piacenza, Paolo Pejrone, Maria Leonetti Cattaneo, Francesca Chiorino e Battista Saiu

Ieri a Torino, accolti da Maria Leonetti Cattaneo, presidente regionale F.A.I. (Fondo Ambiente Italiano), si è svolta la conferenza stampa che annuncia la IV edizione di “Orti de La Malpenga”. L’evento si terrà a Vigliano Biellese nei giorni 29 e 30 settembre. Moderati dall’abile regia di Roberto Audisio, ai microfoni si sono alternati Paolo Pejrone (Accademia Piemontese del Giardino), Ernesto Panza di Biumo e Battista Saiu ad illustrare il ricco calendario di eventi di “Orti de La Malpenga” 2018, con la Sardegna regione ospite, rappresentata da FORESTAS, “Agenzia forestale regionale per lo sviluppo del territorio e dell’ambiente della Sardegna”, da sei produttori dell’eccellenza agroalimentare isolana e da tre laboratori di “pane, torrone e lanuneddas”.
Francesca Chiorino della Delegazione FAI di Biella e Guido Piacenza di International Dendrology Society hanno presentato l’altra novità di Orti: i “fuori orti”, due giorni di incontri in cui Biella “fa territorio”. Oltre che a La Malpenga, a spasso nel parco della storica villa, cuore della manifestazione con conferenze, ristorazione, la sessantina di espositori che partecipano alla “mostra mercato per l’orto, il frutteto d’autunno e altre meraviglie”, ci saranno appuntamenti alla Casa Zegna e Lanificio Ermenegildo Zegna, passando attraverso il giardino segreto di famiglia; a Palazzo La Marmora, otto secoli di storia e trent’anni di attività; al Lanificio Maurizio Sella, storie di impresa, di fotografia e di famiglia; al Lanificio Piacenza, al Parco della Burcina e nel giardino di Famiglia; al Museo della Birra di Casa Menabrea; a Villa Era tra i filari della vigna e sulle tracce della rivista eubiotica. Possibile visita a Cittadellarte della Fondazione Pistoletto per il progetto “Let Eat Bi”, il Terzo Paradiso in terra biellese.
In contemporanea con gli Orti de La Malpenga, sarà possibile visitare il Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli e la mostra fotografica di Andrea Ciprelli “Omaggio a Gustavo Buratti Zanchi” allestita nella chiesa di san Grato d’Aosta e sant’Eusebio da Cagliari, a Pettinengo, in via Fiume, 12, sabato 29 settembre, ore 20:30 – 22:30 – Domenica 30 settembre, ore 14:30 -18:30 – Ingresso libero

Salvatorica Oppes

Nell’immagine: (da dx) Ernesto Panza di Biumo, Guido Piacenza, Paolo Pejrone, Maria Leonetti Cattaneo, Francesca Chiorino e Battista Saiu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.