Caffè del Benessere a Su Nuraghe … a passo spedito, senza correre

partecipanti al Caffè del Benessere

Giovedì 7 marzo, ore 15:00 – Caffè del Benessere a Su Nuraghe per parlare di: “Anziani e farmaci: benefìci, effetti avversi, difficoltà nella loro gestione” – ingresso libero

Il primo giovedì di Febbraio, presso il Circolo Su Nuraghe si è svolto il “Caffè del Benessere” che aveva per tema “L’attività fisica come farla, come misurarla, ‘per amore o per forza’”. Protagonisti e relatori dell’incontro due atleti amatoriali che si dedicano alle corse, soprattutto alle maratone e alle supermaratone: il dr. Tarcisio Fresia e Alberto Coda.
Durante l’incontro sono stati esaminati i motivi che devono indurre tutti a muoversi, in particolare a camminare facendo i famosi 10 mila passi al giorno. Camminare a passo spedito, non è necessario correre. La corsa, in persone non adeguatamente allenate e preparate, può anche essere causa di danni fisici. Può essere utile per trovare uno stimolo a camminare anche il classico cagnolino da portare a spasso più volte al giorno.
Alla fine degli interventi dei due relatori un gradito contributo del dr. Eusebio Franchino che ha parlato della sue abitudine di camminare anche nelle ore serali, dopo una giornata di lavoro come medico. Alberto Coda si è soffermato sugli strumenti (il cui costo parte da poche decine di euro), per misurare attività fisica, calorie consumate, frequenza cardiaca.
La quantificazione dell’attività fisica, ha sottolineato il dr. Bernardino Debernardi che ha presentato e moderato l’incontro, è sempre necessaria e spesso è più importante del rilievo di altri parametri ripetuto più volte durante il giorno, tipo pressione arteriosa.
In chiusura il Presidente del Circolo Su Nuraghe, Battista Saiu ha ricordato anche i “banduleris”, passeggiate organizzate dal Circolo sardo e dall’Associazione ANZITUTTO.
Prossimo appuntamento del “Caffè del Benessere” il 7 marzo sempre alle ore 15 presso il Circolo Su Nuraghe, in via Galilei 11, Biella, per parlare di “Anziani e farmaci: benefìci, effetti avversi, difficoltà nella loro gestione”

Nell’immagine: partecipanti al Caffè del Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.