Nelle pietre inviate a Biella il ricordo dei Caduti di Nucetto e Perlo

i sindaci di Perlo e Nucetto con le pietre scolpite dallo scultore Ivano Ghiglia

Realizzate dall’artista della pietra, lo scultore cebano Ivano Ghiglia, sono state consegnate ai sindaci dei rispettivi Comuni di Nucetto Enzo Dho e di Perlo Enzo Garelli, in provincia di Cuneo, due pietre scolpite con le incisioni impresse del nome del Comune e il numero dei rispettivi caduti della prima Guerra Mondiale.
Le Amministrazioni comunali di Nucetto e di Perlo hanno in tal modo inteso accogliere ed essere solidali all’invito della Città di Biella che, in collaborazione con il Circolo Culturale Sardo, intende realizzare un’area monumentale alle porte di Biella denominata “Nuraghe Chervu”, usando lastre di pietra locale provenienti dai Comuni piemontesi, ognuna nella tipicità del territorio del Comune partecipante, e su cui sono incisi sia il nome del paese e che numero dei caduti avuto durante il primo conflitto mondiale.
L’iniziativa del Circolo Culturale Sardo, condivisa dal Comune di Biella con apposita deliberazione e sostenuta dal prefetto di Biella, è accreditata come progetto facente parte del programma ufficiale delle commemorazioni del centenario della prima Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale. L’invito è stato esteso ai 1917 Comuni piemontesi e ai 377 Comuni sardi attraverso le locali autorità di governo presenti nelle due regioni.
“Le due pietre che saranno posate come pavimentazione dell’area che sarà inaugurata il prossimo 17 marzo – spiega il sindaco di Nucetto Enzo Dho – andranno a completare quella che è la grande area denominata “Nuraghe Chervu” dedicata alla Brigata “Sassari” e ai Caduti biellesi della prima Guerra Mondiale a testimonianza e a imperituro ricordo. È stata una nostra precisa volontà voler aderire a quest’iniziativa per ricordare i troppi caduti nel centenario della commemorazione della pace, in particolare nel ricordo dei 20 caduti nucettesi e degli 11 caduti di Perlo che hanno preso parte in prima persona alla drammatica storia dell’Italia sacrificando se stessi. In collaborazione con l’Associazione storico culturale Reggimento “La Marina” di Nucetto e con la collaborazione dello studioso di storia locale Giammario Odello, abbiamo già pubblicato un opuscolo con le immagini e alcuni cenni biografici dei nucettesi caduti. Una sentita testimonianza di quanti furono coinvolti nel primo conflitto mondiale e, attraverso il sacrifico più elevato, si offrirono per la difesa della Patria rimanendo perennemente nei nostri ricordi come le scritte riportate ora su queste pietre. Ritengo tutto questo sia un dovere e un dono che dobbiamo elargire non solo a noi stessi ma di dover estendere alle giovani generazioni per un futuro migliore”.

Sergio Rizzo

Nell’immagine: i sindaci di Perlo e Nucetto con le pietre scolpite dallo scultore Ivano Ghiglia

Fonte: cuneocronaca.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.