Sardi di Biella rinnovano l’antico gesto del dono di palme “Filadas”

Biella, intreccio di palme filadas alla sarda

Anche quest’anno, tra Fede e cultura, la comunità dei Sardi di Biella rinnova la consegna delle “filadas”, palme intrecciate alla sarda. Verranno donate a vescovo, a presbiteri e a persone consacrate della Diocesi di Biella.
Sacra fin dall’antichità, la palma è una delle prime piante domesticate per avere cibo; associata alla fertilità dell’uomo, degli animali e della terra, ma anche al cielo e al sole che lo domina; simbolo di regalità e vittoria, di rigenerazione e di immortalità. Palme intrecciate sono presenti nelle processioni in onore di Iside e Râ. Trasmigrano nel Cristianesimo a ricordo di quelle innalzate al cielo o posate a terra all’ingresso di Gesù in Gerusalemme, acclamato ‘Re dei Giudei’, pochi giorni prima della sua passione, morte e resurrezione.
Sabato 13 aprile, al mattino, di buon’ora, in continuità di Fede e cultura, una rappresentanza di Su Nuraghe in abiti tradizionali della festa, con in mano fronde verdi artisticamente lavorate, attraverserà il centro della città per incontrare nella casa del vescovo il presule, mons. Roberto Farinella, sacerdoti e canonici per consegnare loro le palme da portare in processione la domenica che precede la Pasqua.

Simmaco Cabiddu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.