È morto Antonio Urru di 82 anni, originario di Belvì

Antonio UrruCristianamente è mancato all’affetto dei suoi cari, di 82 anni.
Lascia la moglie Caterina; i figli Maurizio con Irene, Stefano con Paola, gli adorati nipoti Gioele e Viola; le sorelle Luisa e Santina, con le rispettive famiglie; cognati, cognate, nipoti e parenti tutti.
Nato a Belvì (Nuoro), Antonio lascia le montagne della sua Barbagia alla fine degli anni Cinquanta per approdare in Valle Elvo, dove già risiedeva una piccola comunità di conterranei provenienti dalle stesse zone dell’Isola, e lavorare come custode presso una villa locale.
All’ombra di questi monti trascorrerà tutta la sua vita, tra casa e lavoro, operaio in diverse fabbriche, concludendo la sua operosa esistenza alla Filatura di Pollone.
Abile ballerino, ha collaborato nei laboratori di danze e balli sardi organizzati dal Circolo Su Nuraghe. Grande devoto della Madonna di Oropa e profondamente legato alle tradizioni della sua terra, in occasione dell’Anno Giubilare 2000, fu tra i primi a rispondere all’appello per formare il gruppo di preghiera di “Su Rosariu cantadu” e accompagnare con il “Deus ti salvet, Maria” e antiche pregadorias chi moriva lontano dalla terra di origine.
Per disposizioni nazionali, l’estremo saluto al caro Antonio avverrà al cimitero di Pollone in forma privata. Senza funerali, per lui taceranno i canti e le preghiere in lingua materna.

Battista Saiu

9 commenti

  1. Sono notizie che rattristano sempre, anche se lo conoscevo poco.
    Un abbraccio ai familiari.

  2. Le nostre più sentite condoglianze.
    Antonio Mura e Domenico Scala

  3. Sono Giacomo Bandino, Presidente del Circolo Shardana.
    Desidero unitamente a tutta la comunità shardana, esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia Urru per la scomparsa del loro caro ed amato Antonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.