Nuraghe Chervu, Festa degli alberi: un bambino, una pianta

Locandina

Nei giorni 24 e 25 ottobre 2015, il Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella organizza la “Festa degli alberi” per salutare l’arrivo dei nuovi nati con la piantumazione di piante di ginepro provenienti dall’Ente Foreste Sardegna. Gli alberelli associati a pietre focaie verranno mesi a dimora presso l’area monumentale di Nuraghe Chervu, opera dedicata ai Caduti sardi e ai Caduti biellesi. L’iniziativa, in collaborazione con il Comune di Biella, è patrocinata della Regione Piemonte, della Regione Autonoma della Sardegna e della F.A.S.I., Federazione Associazioni Sarde in Italia. La manifestazione, articolata in due giorni, vede la presenza del Coro “Nugoro Amada”, di Nuoro, ospite del Coro “La Campagnola”, di Mottalciata, con la partecipazione di “Candeloincoro” e la Banda Musicale di Candelo.
Al loro arrivo a Biella, la formazione canora sarda farà tappa prima ad Oropa, per visitare il santuario, accompagnando, alle ore 16.30, la Santa Messa nella basilica antica che racchiude il sacello eusebiano. A Sant’Eusebio da Cagliari, nel IV secolo, 1.700 anni fa, primo vescovo di Vercelli e patrono del Piemonte, risalirebbe la diffusione della venerazione mariana nella vasta regione alpina. Nota e radicata è la tradizione, quasi mito di fondazione che parla di Eusebio e delle tre Madonne scolpite da San Luca, da lui trovate durante l’esilio in Palestina e portate nella nativa Cagliari, a Crea e ad Oropa, territori sotto la sua giurisdizione, dove si venera la Madonna Bruna.
La seconda tappa è Sabato 24 ottobre, presso la chiesa di San Lorenzo di Candelo, alle ore 21, con il concerto di cori.
Domenica 25 ottobre, alle ore 10.30, nella basilica di San Sebastiano, la Missa Majore, la Santa Messa officiata dal cappellano di Su Nuraghe, don Ferdinando Gallu e da padre Daniel Stanislav Botvina, guardiano del convento, decorata da canti in lingua sarda. Alle ore 12, la manifestazione si trasferisce presso l’area monumentale di Nuraghe Chervu per il suggestivo rito della piantumazione di una pianta per ogni nuovo nato nella Comunità di Su Nuraghe. In continuità di storia e cultura, prima del saluto alle nuove generazioni che si affacciano alla vita, l’omaggio ai Caduti sardi e ai Caduti biellesi della Grande Guerra, con il canto del Miserere e dell’antico inno del Regno di Sardegna e del Regno d’Italia, ancora in vigore in tempo repubblicano, Cunservet Deus su Re, sulle note del quale i nostri soldati hanno combattuto e sono caduti.

Battista Saiu

Programma della festa degli Alberi

Sabato 24 ottobre
Ore 16,30 – OROPA – BASILICA ANTICA, partecipazione alla Messa e miniconcerto
Ore 21,00 – CANDELO – Chiesa S. Lorenzo Concerto di cori “Nugoro Amada” di Nuoro, “La Campagnola” di Mottalciata e “Candeloincoro” di Candelo.

Domenica 25 ottobre
Ore 10,15 – BIELLA – Piazzetta Alberto Ferrero Della Marmora, salve dei Fucilieri di Su Nuraghe, intrattenimento con la Banda Musicale di Candelo.
Ore 10,30 – BASILICA SAN SEBASTIANO Missa Majore officiata da don Ferdinando Gallu e padre Daniel Stanislav, decorata con canti in Limba sarda e in Lingua latina dal coro Nugoro amada di Nuoro.
Ore 12,00 – NURAGHE CHERVU (via Lago Maggiore), “Festa degli alberi un bambino, una pianta” con la piantumazione di ginepri provenienti dell’Ente Foreste della Sardegna, messa a dimora di una pianta per ogni nuovo nato nella comunità di Su Nuraghe di Biella. Partenza dal Piazzale della Pasticceria Brusa, Sfilata con i bambini e le “Donne del Grano” e le “Valette an Gipun” della Valle Cervo. Fucilieri di Su Nuraghe, Sindaco di Biella, Autorità, Cittadini. Omaggio floreale ai Caduti Sardi e ai Caduti biellesi. Canto del “Miserere” intonato dal Coro “Nugoro amada”. Canto dell’Imnu Sardu Nationali accompagnato dalla Banda Musicale di Candelo. Benedizione col grano e benedizione religiosa in lingua sarda impartita dal Cappellano di Su Nuraghe don Ferdinando Gallu.
Ore 13,30 – Pranzo sociale – “Vida loca” (prenotazione al Circolo: 015 34638)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.