Sardegna Covid-free, “Isula ferida/Isola ferita” nella poesia di Nicola Loi

Arzachena, Nuraghe Prisgionia

Verrà presentata il prossimo martedì 29 settembre alle ore 21:00 la poesia “Isula ferida / Isola ferita” di Nicola Loi di Ortueri (Nuoro). Inserita tra i testi del Laboratorio Linguistico “Eya, emmo, sì: là dove il sì suona, s’emmo e s’eya cantant”, per imparare a leggere e scrivere in lingua materna contemporanea. Appuntamento mensile in collegamento transoceanico tra Su Nuraghe di Biella e il Circolo Sardo Antonio Segni di La Plata (Argentina), utilizzando testi e poesie del tempo presente.
Un nesso inscindibile unisce poesia e sofferenza interiore: personale, sociale, privata, collettiva o comunitaria che sia. Nessuno meglio del poeta, che soffre e che partecipa delle sofferenze della sua gente, sa elevare in versi patimenti, paure, angosce.Continua a leggere →

Una rete nella rete, tre piccoli musei a Pettinengo aperti domenica

Pettinengo

Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli di Pettinengo – via Fiume, 12, visitabile tutte le domeniche dalle ore 14:30 alle ore 18:30 – Info e prenotazione: Idillio, 3343452685 – Ingresso libero.

Tre musei a poche centinaia di metri l’uno dall’altro, nell’incantevole borgo di Pettinengo, “il balcone del Biellese”. Fanno parte della Rete Museale Biellese e trattano tre temi molto sentiti sul territorio: l’emigrazione, la religiosità popolare e l’infanzia. Sono aperti al pubblico ancora per tre domeniche, l’ultima di settembre e le prime due di ottobre, dalle 14,30 alle 18,30. Ingresso libero.
Si può cominciare il breve tour dei musei di Pettinengo partendo dal Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli di Canton Gurgo, in via Fiume 12, a due passi dalla chiesa di San Grato. Curato dal Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe, il museo ospita diversi oggetti legati alla migrazione “interna” italiana. Non solo la migrazione da o verso la Sardegna, quindi, ma anche quella di altre regioni. In particolare gli allestimenti delle quattro piccole sale ci raccontano storie e speranze dei migranti storici in ambito locale – ossia Piemontesi, Sardi e Veneti – e la loro integrazione nelle nuove comunità, attraverso documenti, testimonianze, oggetti d’arte e cultura materiale. La statua in marmo dello scultore Francesco Ciusa “La madre dell’ucciso”, ritrovata qualche anno fa nel giardino di Villa La Malpenga ed esposta nella sala centrale del museo, vale da sola il “viaggio” fino a Pettinengo. Si tratta di un’opera, che si credeva perduta, di grande valore artistico, copia di quella in gesso esposta alla Biennale di Venezia nel 1907. Per info e prenotazioni: Idillio, 334 3452685.Continua a leggere →

Laboratorio linguistico: poesia di Giulio Solinas in sardo campidanese

tramonto visto da Mottalciata

Nel filone poetico di amore e di lotta ben si inserisce la composizione “Primus fueddus de mamma mia / Prime parole di mia madre”, di Giulio Solinas, medico scrittore autore di pubblicazioni di igiene, prevenzione, salute; saggi e testi teatrali. Da oltre mezzo secolo, si dedica alla redazione in lingua campidanese. Negli ultimi decenni, le sue numerose opere in rima e in prosa sono state composte nella lingua sarda parlata nella parte meridionale dell’Isola, da lui difesa in punta di penna e con il cuore, volàno culturale che anima l’azione della sua poliedrica produzione letteraria. Attraverso i “Comitati per la difesa della lingua e della cultura campidanese”, l’Autore si rivolge ai Sardi della sua area linguistica chiedendo di condividere “Una proposta di soluzione del problema linguistico sardo”.Continua a leggere →

Pietre di memoria per Nuraghe Chervu: Claudio Corradino riceve a Biella sindaci veronesi

descrizione

Dopo il picco emergenziale che ha sospeso e rallentato molte attività, riprende la collaborazione con le Amministrazioni comunali che hanno accolto la proposta di donare a Biella una pietra di riuso con inciso il nome del Comune e il numero dei Caduti durante il Primo conflitto mondiale.
Il progetto, ideato nel 2015 dal Circolo sardo cittadino Su Nuraghe, è incluso dalla Presidenza dei Consiglio dei Ministri tra le manifestazioni di interesse nazionale, accolto e portato avanti con entusiasmo dalla giunta della passata Amministrazione. Con altrettanto entusiasmo, è stato esteso dall’attuale Amministrazione, presieduta dal sindaco Claudio Corradino, a tutti i 7.903 Comuni italiani, nell’ottica di una continuità culturale che, almeno in questo caso – trattandosi di memoria condivisa, prescinde opportunamente da ogni colore politico.Continua a leggere →

Tanti gol per Su Nuraghe Calcio Biella contro Unipol SAI Assicurazioni

Su Nuraghe Calcio Biella e Società Sportiva SAI assicura UnipolSai assicurazioni

Altre immagini

In vista dell’inizio del prossimo campionato provinciale, continuano gli allenamenti di Su Nuraghe Calcio Biella. Lunedì 14 settembre, presso il campo sportivo cittadino di San Biagio, i giovani con lo stemma della Sardegna sul cuore hanno incontrato la Società Sportiva SAI assicura – UnipolSai assicurazioni, coordinata da Antonio Renaldo; incontro avvenuto nel rispetto di norme e disposizioni emanate da governo centrale e periferico. Direttive e prescrizioni che si sommano alle regole sportive accettate e condivise, rendendo il campo da gioco non solo palestra del corpo e dello spirito, ma anche del cuore. Amicizia e piacere di reincontrarsi tra atleti sono caratteristica che ben si percepisce dopo mesi di assenza, a qualificare partite che, a buona ragione, sono dette “amichevoli”.Continua a leggere →