«Lìberos», la Comunità dei lettori sardi concorre al premio “cheFare”

Domenica 13 gennaio, a mezzanotte, scadono i tempi per votare on line i progetti partecipanti al premio cheFare, un premio che permette alle imprese sociali profit e non profit di realizzare il proprio progetto. Lìberos – la Comunità dei lettori sardi, è l’unico progetto sardo che concorre al premio.

LocandinaChe cosa è Lìberos. Lìberos – la Comunità dei lettori sardi è una rete sociale voluta da alcuni scrittori, editori, librai, biblioteche, associazioni culturali, festival e altri professionisti dell’editoria sarda. È un luogo dove si riflette e si progetta cultura ed economia, secondo i principi di territorialità, lealtà e condivisione: chi aderisce alla rete firma infatti un codice etico che garantisce tutti, sulla base del principio che “rinuncio a guadagnare di più se questo è potenzialmente lesivo per un altro”. Il principio è quello dell’economia solidale, che garantisce tutti.
La rete Lìberos è ibrida, lavora sul territorio e on line (liberos.it). Fuori e dentro la rete si elaborano progetti che diventano servizi culturali e vengono offerti dove servono, con opportunità di lavoro e vantaggi condivisi, e si mantiene sempre alta la linea del dialogo con i lettori, che possono incontrarsi, partecipare e ricevere costantemente informazioni su ciò che accade nel mondo del libro in Sardegna.
Che cosa è il premio cheFare. cheFare (che-fare.it) dopo aver selezionato fra oltre 500 progetti di innovazione culturale 32 progetti particolarmente meritevoli, propone al pubblico del web la scelta dei cinque finalisti attraverso il meccanismo del voto on line: dal 3 novembre 2012, fino a domenica 13 gennaio 2013, i progetti finalisti hanno una pagina dedicata per raccontarsi, e per essere appunto votati dal pubblico. I cinque progetti che riceveranno più voti saranno valutati da una giuria che sceglierà il vincitore del premio: al progetto vincitore saranno assegnati centomila euro, il cui uso sarà monitorato dai promotori del premio nel periodo 30 gennaio – 30 settembre 2013.
Votate! Lìberos è una grande opportunità per sostenere la cultura in Sardegna, e la possibilità di costruire economia solidale tra gli operatori culturali. I centomila euro del premio cheFare sarebbero una grande risorsa per la crescita e lo sviluppo del progetto. Si può votare per sostenere Lìberos sulla pagina www.che-fare.com/progetto/lìberos fino alla mezzanotte di domenica 13 gennaio 2013.

Alessandro Melis

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.