Premio alla cultura, pane cerimoniale per incoronare i Sardi di Biella

Pozzomaggiore, premio alla cultura
Soci di Su Nuraghe di Biella e Battista Saiu a Pozzomaggiore per ricevere il Premio alla cultura 2013.

Domenica 25 agosto, si è svolta Pozzomaggiore (Sassari), la cerimonia di assegnazione del Premio alla Cultura 2013 a Battista Saiu di Pozzomaggiore “per i meriti acquisiti come scrittore e divulgatore della lingua sarda“. Un riconoscimento importante per l’intera Comunità dei Sardi di Biella. Nelle parole di ringraziamento, infatti, il presidente di Su Nuraghe ha voluto dedicare ai Soci del Circolo biellese il premio, rappresentato da un portagioie intagliato a motivi tradizionali e una corona di pane festivo mirabilmente lavorato, usualmente utilizzato durante le cerimonie nuziali all’uscita dei promessi sposi dalle rispettive abitazioni.
La serata, presentata da Lucia Cossu è stata allietata da “Su Cuncordu de Planu de Murtas” di Pozzomaggiore che ha fatto da colonna sonora alla lettura delle opere premiate della IX edizione del “Premio biennale di Poesia sarda” intitolato a “Giorgio Pinna”.
Al tavolo della presidenza, il sindaco Tonino Pischedda e la Giuria del “Premio di poesia”, presieduta da Paolo Pillonca, formata dai commissari Franca Deriu, Gianni Piu, Simone Pisano, Tonino Oppes e dal poeta Antonio Maria Pinna.
Per l’occasione erano presenti delegazioni dell’Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda di Pisa e del Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe di Biella, accolti dalle autorità locali e da Angelo Deriu, presidente dell’Associazione Isperas di Pozzomaggiore.

Ilaria Dettori

7 commenti

  1. Carissimo BATTISTA,
    sono molto felice che ti abbiamo dato il riconoscimento che meriti. Non solo nel tuo paese, ma in tutta la Sardegna , dovremmo essere orgogliosi di ambasciatori come te.
    Come sai presentare la Sardegna fuori dall’isola, è un orgoglio per noi residenti .
    Ti auguro tantu bene, tantu amore e tanta salude.

  2. Congratulazioni, Battista, per il premio che ti hanno assegnato.
    Un grande abbraccio Maria Grazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.