Biella saluta il rientro in Italia della Brigata Sassari

Alessandro Veltri

Biella, area monumentale di Nuraghe Chervu: il Comandante della Brigata Sassari Gen. B. Alessandro Veltri durante la cerimonia di intitolazione.

Il giorno 10 maggio, alle ore 11.00 a Biella, nell’area monumentale di Nuraghe Chervu e, contemporaneamente, a Sassari in Piazza d’Italia, avrà luogo la cerimonia per il rientro in Patria della Brigata Sassari impegnata nella Missione ISAF in Afghanistan.
Nella circostanza, oltre alle Bandiere di Guerra e allo Stendardo dei Reggimenti che hanno preso parte all’operazione, sarà presente per la prima volta nello schieramento la Bandiera di Guerra del 3° Reggimento Bersaglieri entrato a far parte della Sassari dal 1° dicembre 2009.
A Biella, il Nucleo Cap. Emilio Lussu alzerà la bandiera a Nuraghe Chervu per dare il bentornato ai nostri Sassarini, reduci da un pericoloso turno in Afghanistan. Saranno presenti anche i Bersaglieri. Una presenza quantomai opportuna e gradita che ulteriormente rafforza antichi legami tra Sardegna e Piemonte. A livello locale si rafforzano nuovi fraterni rapporti di collaborazione tra i Fanti piumati di La Marmora dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, custodi della Tomba del loro fondatore in San Sebastiano di Biella e l’Associazione Nazionale Brigata Sassari, Nucleo di Biella, custodi con il Circolo Culturale Sardo Su Nuraghe del monumento che ricorda il sacrificio dei 13.602 figli di Sardegna e dei 523 Biellesi Caduti per l’Unità d’Italia.
Dalla Comunità dei Sardi di Biella sono stati inviati messaggi di saluto, felicitazione e affetto al Comandante della Brigata Sassari Gen. B. Alessandro Veltri e ai soldati rientrati dalla Missione ISAF, presente nella nostra città nel mese di ottobre 2008 – novantesimo anniversario della fine della Grande Guerra – per l’intitolazione dell’area monumentale di Nuraghe Chervu.

Battista Saiu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.