Su Nuraghe Film, cinema d’avanguardia a Biella con Sergio Casu

Sergio Casu con a fianco Giulia e Stefania

Martedì 10 ottobre, ore 21:00 – Su Nuraghe Film – inizia a Biella un nuovo ciclo di incontri dedicato al cinema – prime quattro opere presentate da Sergio Casu – “Punto Cagliari”, via Galileo Galilei, 11 – ingresso libero

Suddivise in due serate, nelle accoglienti sale di Su Nuraghe verranno presentate le prime quattro opere dell’edizione 2017 di “Visioni italiane/Visioni sarde”, “Le nostre storie ci guardano”.
Da Biella un nuovo contributo alla diffusione del patrimonio culturale italiano ed isolano attraverso il cinema d’avanguardia prodotto da giovani registi emergenti.
In scena Sardi di seconda e terza generazione chiamati a presentare pellicole che affrontano temi ancora caldi e sentiti per noi emigrati. Raccontano di speranze e disincanti con immagini, suoni e parole che parlano di distacco e nostalgia, con sguardo lucido e attento al fenomeno di nuove migrazioni.
Primo appuntamento martedì 10 ottobre, alle ore 21:00 nelle sale del “Punto Cagliari”, in via Galileo Galilei, 11, a Biella. In cattedra salirà Sergio Casu, nato a Biella, dove vive e lavora, figlio di Baingio Casu, di Osilo (Sassari) e Daniela Sanvido di Cesiomaggiore, in provincia di Belluno. Gestore dell'”Enoteca Bar da Sergio” nella centralissima via Gramsci, 12, recentemente ristrutturato ed ampliato. Qui è possibile trovare prodotti dell’enogastronomia isolana e piemontese. Con lui lavorano sei giovani ragazze: Giulia, Stefania, Ester, Vanessa, Martina e Michela; aperto dalle 7:00 del mattino fino alle ore 24:00; venerdì e sabato, l’apertura si protrae fino alle ore 02:00 della notte. La domenica, sempre chiuso per riposo settimanale. “Le domeniche sono di riposo. Anche nostro Signore si riposò – afferma Sergio con serietà. E continua: “Le domeniche sono fatte per stare assieme ai propri cari e alle proprie famiglie. Se ci si riposa la domenica, il lunedì si lavora meglio e con serenità” – chiosa con decisione il giovane sardo, riproponendo nella pratica della sua attività valori sovente disattesi, sempre più sacrificati al profitto.
Valori ereditati dalla famiglia e dalla terra d’origine che fanno ben sperare; vengono trasferiti nelle nuove generazioni attraverso la “Enoteca Bar da Sergio” unitamente ai suoi apprezzati aperitivi; il locale è punto di incontro di giovani tra pari e tra diverse fasce: dai bambini che frequentano la scuola dell’infanzia di “Biella piano”, gestito dalle suore, ai ragazzi delle scuole e agli adulti che fan sosta a leggere il giornale e bere un buon caffé. Sedersi da soli al tavolo o nel dehors, prospiciente la zona pedonale del centro cittadino, non vuol dire rimanere soli. L’ambiente cordiale fa sì che ci sia sempre qualcuno con cui scambiare quattro chiacchiere davanti a un aperitivo sardo, continentale o un boccale di bionda Ichnusa ghiacciata.

Elia Masedu

Nell’immagine: Sergio Casu con a fianco Giulia e Stefania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *