Pietra per Nuraghe Chervu con il numero dei Caduti di Cherasco

pietra per Nuraghe Chervu proveniente da Cherasco

Tra le numerose pietre che stanno arrivando a Biella per essere collocate nell’area monumentale di Nuraghe Chervu insieme a quelle di altri comuni di Piemonte e di Sardegna, quella proveniente da Cherasco (Cuneo), colpisce per i 218 Caduti durante il Primo conflitto mondiale. Un numero enorme che dà conto delle giovani vite spezzate durante i mille giorni di guerra. Nome della località e cifra sono stati scolpiti su una pietra di riuso, aderendo all’invito partito dal prefetto di Biella, Annunziata Gallo, esteso ai 1.917 comuni piemontesi e ai 377 comuni sardi, attraverso le locali autorità di governo presenti nelle due regioni. L’iniziativa biellese di alto valore simbolico è accredita quale progetto rientrante nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.
Per l’inaugurazione, la cui data verrà comunicata dalla Prefettura di Biella, è prevista la presenza di sindaci e amministratori che hanno condiviso il progetto.

Simmaco Cabiddu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.