Il Comune di Benna consegna a Biella la pietra in ricordo dei Caduti

da sinistra Cristina Sitzia, Mauro Nicoli, Giorgio Biollino

Nei giorni scorsi anche l’Amministrazione Comunale di Benna, accompagnata dal prof. Saiu Battista, ha consegnato la propria pietra indicante il numero dei caduti della Grande Guerra, che contribuirà a realizzare l’area commemorativa che verrà inaugurata domenica 17 marzo 2019.
Sulla lapide presente in paese sono elencati 14 nominativi di giovani soldati bennesi che hanno sacrificato la propria vita in favore della difesa della Patria nel corso del Primo Conflitto Mondiale.
L’adesione al progetto del Circolo Culturale “Su Nuraghe” è stata anche l’occasione per riscoprire e – anzi – approfondire un pezzo della storia della comunità, indagando i nomi dei singoli e la storia delle famiglie, rappresentativa espressione del nostro territorio in quegli anni”, commenta l’assessore alla Cultura Giorgio Biollino.
Quando ho proposto alla Giunta di realizzare la nostra pietra con il numero dei caduti del paese – afferma il vicesindaco Cristina Sitzia – l’iniziativa è stata subito accolta con entusiasmo. La nostra amministrazione, infatti, è sempre stata sensibile al tema tant’è che già nel 2015 celebrò il IV Novembre concentrando l’attenzione sulla statua commemorativa a fianco del monumento ai caduti, creata 50 anni prima dall’artista biellese Mariella Perino”.
Perché solo ricordare il passato e onorare coloro che ci hanno permesso con il sacrificio di vivere nella pace il presente – conclude il sindaco Mauro Nicoli – può permetterci di costruire nella serenità e nella consapevolezza il futuro. E questo vale ancora di più ora che tante conquiste democratiche ormai consolidate paiono invece rimesse in discussione”.

G.B.

Nella fotografia: a sinistra il vicesindaco Cristina Sitzia, al centro il sindaco Mauro Nicoli, a destra l’assessore alla Cultura Giorgio Biollino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.