Dodici borse di studio premiano i meriti scolastici di giovani sardi

Biella, bambini premiati a Su Nuraghe

Sono state dodici (e non otto), le borse di studio assegnate da Su Nuraghe. Quattro premi in più si aggiungono ai tradizionali otto assegni che da quarant’anni il sodalizio dei Sardi di Biella eroga in favore dei figli meritevoli dei soci. Da sempre, con l’inizio del nuovo anno, la ricca attività del Circolo di Biella, mette al centro giovani e giovanissimi che si affacciano alla vita, premiando concretamente i loro meriti scolastici.
La Commissione di valutazione formata dalla prof. Anna Taberlet Puddu, dalla maestra Elena Garella e presieduta dal prof. Roberto Perinu ha avuto difficoltà nella scelta, visti gli eccellenti voti riportati sugli attestati di studio, proponendo, pertanto, l’eccezionale incremento di premiati.
Oltre ai premi in denaro ai vincitori, a tutti i bambini presenti sono stati consegnati libri messi a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, giochi e le immancabili calze ricolme di dolci offerti dai soci.
Risultano premiati: Teresa, Tommaso, Maddalena, Martina, Ludovico, Manuele, Martino, Irene, Valentina, Alessandro, Matteo e Silvia.
Infine, prima di servire “su cumbidu”, il tradizionale rinfresco, il presidente Battista Saiu ha annunciato i prossimi incontri e principali feste tra cui il Carnevale dei bambini, in calendario domenica 19 febbraio, alle ore 16 nei saloni del Circolo, con giochi di animazione, distribuzione di frittelle sarde “cattas e zippulas” e premio delle migliori maschere indossate dai piccoli protagonisti.

Efisangelo Calaresu

1 commento

  1. L’amore alla propria Terra d’origine, incomincia e si coltiva e si trasmette fin dagli anni di scuola.
    Bravi, Giuliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.