Cultura e identità, progetto dei Sardi e del Liceo Scientifico di Biella

Liceo Scientifico di Biella, laboratorio di restauro

Altre immagini

Mercoledì 18 aprile, aula magna Liceo Scientifico di Biella

Dal lavoro delle mani degli studenti del Liceo Scientifico “Amedeo Avogadro” di Biella, emergono i primi frutti di un saper fare che è elemento di coesione e di integrazione di tutti e di ciascuno all’interno della classe. Nell’ambito della collaborazione tra Circolo Culturale “Su Nuraghe” e Liceo Scientifico “Amedeo Avogadro” di Biella – istituzionalizzata da un protocollo a rispettiva firma del presidente Battista Saiu e del dirigente scolastico, Dino Gentile – prendono forma alcuni lavori prodotti nel laboratorio scolastico di restauro, diretto dal prof. Valentino Faraci e dall’educatore Avondino Anselmetti, all’interno del quale sono protagonisti i ragazzi.
È di questi giorni la conclusione di un significativo percorso artistico che ha visto la realizzazione del volto scenografico del poeta Dante Alighieri che verrà presentato anche ai compagni di altre classi nella mattinata di mercoledì 18 aprile c.m., presso l’aula magna dell’Istituto Superiore in via Galimberti. Durante la performance saranno contestualmente declamati alcuni brani della Divina Commedia, all’ombra del grande volto di cartapesta del sommo poeta. Questa attività si collega ad una articolata serie di azioni educativo/didattiche che si svolgono nel laboratorio di restauro, tra cui spicca lo specifico lavoro di recupero del tabernacolo ligneo del XVIII secolo, appartenente alla chiesa di Pettinengo dedicata a San Grato d’Aosta e Sant’Eusebio da Cagliari. Tale edificio è stato affidato dalla Curia alla comunità sarda di Biella, che ha messo in campo considerevoli azioni di recupero e tutela del bene, anche attraverso il progetto specifico “Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli” che è sostenuto dalla Regione Piemonte e dalla Regione Autonoma della Sardegna. Tale progetto si contestualizza nella valorizzazione del patrimonio culturale immateriale che coinvolge musei e siti UNESCO, orientando la messa a punto di modelli di cooperazione didattici e di sviluppo sostenibile.

Simmaco Cabiddu

Nelle immagini: Liceo Scientifico di Biella, laboratorio di restauro, preparazione delle scene

Liceo Scientifico di Biella, laboratorio di restauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *