Giugno, una parola sarda al mese: M come Malvasia

Radici e semantica delle parole sarde, rivisitate mediante i dizionari delle lingue mediterranee (lingue semitiche, lingue classiche). Laboratorio linguistico, di storia e di cultura sarda a Biella MALVASÌA è un vino dolce aromatico (e relativo vitigno). Fu il Boccaccio a introdurre il termine (oggi considerato italiano tout court) dal 1348. Ma intanto il termine viene […]

Continua a leggere →

Una parola sarda al mese: L come LEGHE

Radici e semantica delle parole sarde, rivisitate mediante i dizionari delle lingue mediterranee (lingue semitiche, lingue classiche). Laboratorio linguistico, di storia e di cultura sarda a Biella Ai miei lettori vorrei fosse chiaro che persino nel lontanissimo passato (ossia nelle età arcaiche) la lingua sarda non fu mai isolata dalle altre lingue parlate sulle sponde […]

Continua a leggere →

Una parola sarda al mese: I come IANDIMIRONNAI

Radici e semantica delle parole sarde, rivisitate mediante i dizionari delle lingue mediterranee (lingue semitiche, lingue classiche). Laboratorio linguistico, di storia e di cultura sarda a Biella IANDIMIRONNÁI è una catena fonematica complessa, usata nel “canto a tenòres”, specialmente nei muttos della Barbagia e del Nuorese, come voce di chiusura, di ritornello, di stacco tra […]

Continua a leggere →

Una parola sarda al mese: G come GÁGGIU

Radici e semantica delle parole sarde, rivisitate mediante i dizionari delle lingue mediterranee (lingue semitiche, lingue classiche). Laboratorio linguistico di storia e di cultura sarda a Biella GÁGGIU in logudorese e campidanese indica lo ‘stipendio, compenso’; cfr. catalano gatge ‘estipendi, paga’; italiano ant. gaggio ‘pegno, arra’, ‘stipendio’. Di questi vocaboli si erano perse le origini; […]

Continua a leggere →

Una parola sarda al mese: F come FACCIOLLA

Radici e semantica delle parole sarde, rivisitate mediante i dizionari delle lingue mediterranee (lingue semitiche, lingue classiche). Laboratorio linguistico, di storia e di cultura sarda a Biella FACCIOLLA, facciola camp. ‘maschera’ (dicesi originato dal cat. façol ‘fazzoletto’). In realtà quello catalano è un parallelo, non l’archetipo. Infatti la lingua sarda contiene per proprio conto il […]

Continua a leggere →