È morta Monica Delzoppo, insegnante di 48 anni

Monica Delzoppo, prima a sinistra

Troppo presto ci ha lasciato Monica Delzoppo, insegnante di 48 anni. Lo annunciano la mamma Daniela e tutti i suoi cari.
Donna solare, ricordiamo Monica alla “Marconi” di Biella, insegnante di Lettere del Centro Territoriale Permanente per l’Educazione Degli Adulti, docente alle scuole serali e presso la Casa Circondariale di Biella. Dotata di grande sensibilità, era sempre disponibile ad entrare in rapporto con gli altri, immedesimandosi nei bisogni e nelle necessità di chi aveva di fronte anche al di là, oltre i doveri strettamente professionali.
Portatrice di grande umanità, Monica era Socia del Circolo Culturale Sardo di Biella. Partecipava, quando la malattia glielo permetteva, alle attività proposte dalle Donne del Filet, trascorrendo momenti sereni, tra persone amiche che le volevano bene.
Nell’immagine, la rivediamo intenta ad apprendere le tecniche dell’intreccio delle “prammas filadas”, le palme intrecciate alla sarda che ogni anno Su Nuraghe prepara in occasione delle festività pasquali.
I funerali oggi, lunedì 23 gennaio, a Biella, nella chiesa di San Francesco, ex Ospedale di via Marconi. La preghiera del Rosario è stata recitata ieri pomeriggio nel convento delle Suore Carmelitane in via del Bottegone 9, a Chiavazza.
Nel rispetto delle sue volontà la cara Monica è stata cremata.

Battista Saiu

Nelle immagini: Monica Delzoppo (prima a sinistra) con le Donne del Filet al corso di intreccio delle palme “filadas”.

Monica Delzoppo, prima a sinistra

9 commenti

  1. Tutto il direttivo e soci si uniscono nel vostro dolore.
    Il presidente Piras Roberto.

  2. Le più sentite condoglianze da parte mia e del direttivo di Arci.
    Valter Clemente

  3. Porgete ai familiari sentite condoglianze e il cordoglio del Circolo Sardo Grazia Deledda di Padova.
    Il presidente
    Raucci Carlo

  4. Ho saputo, e mi dispiace tanto. Colgo l’occasione per fare le condoglianze alla famiglia e alla comunità.

  5. Mi spiace molto per la collega .
    Accidenti, quest’anno son morte troppe persone giovani che conosco ed insegnanti. Ho letto che è mancato anche Gianni Rosso, amico e coscritto.
    Significa che io ho la fortuna di invecchiare e di soffrire per la scomparsa di parenti ed amici .
    Ciao,
    Nicoletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.