Sardegna 2017: immagini e tradizioni rivisitate all’ombra del Mucrone

obiettivo sardegna

Sabato 2 dicembre, alle ore 21, a Biella, nelle sale del “Punto Cagliari”, in via Galilei, 11, nuovo appuntamento con “Obiettivo Sardegna”, proiezione di immagini di Sardegna realizzate da Giuseppe Naccari e Gloria Reticelli. Cumbidu/rinfresco con prodotti del territorio biellese – Ingresso libero

Per il secondo anno consecutivo, “Obiettivo Sardegna” vede protagonisti soci “continentali” aderenti al Circolo che hanno scelto di far parte della grande famiglia di Su Nuraghe, pur non avendo origini e ascendenze sarde. Protagonisti dell’appuntamento autunnale una coppia di “Biellesi”: Giuseppe Naccari e Gloria Reticelli. Durante la serata verranno presentati diversi aspetti della grande Isola attraverso immagini di eventi e tradizioni immortalati nei loro scatti fotografici. La serata sarà coronata con un particolare “cumbidu”, il tradizionale rinfresco di fine serata. Sarà possibile degustare prodotti del territorio biellese offerti da “Gabba salumi” di Candelo, gli specialissimi formaggi di capra donati dal “Caseificio Valle Elvo” di Occhieppo Superiore, gli squisiti Grafioni al ratafià di Andorno con ciliegia offerti da “Acquadro Sergio” di Biella. Ad arricchire ulteriormente la tavola saranno proposti salatini e crostate preparati dall’amica Cristina che affettuosamente si rende sempre disponibile. Continua a leggere →

Nuovo alloro dopo due sconfitte: Su Nuraghe vince 8-1 su Ponderano

Ponderano e Su Nuraghe Calcio Biella con l'arbitro Benazzi

Una nuova vittoria segna la quinta giornata del campionato amatoriale biellese di calcio a 7 che si svolge sotto le insegne della F.I.G.C., Federazione Italiana Gioco Calcio – L.N.D., Lega Nazionale Dilettanti, organizzatori anche dei campionati locali di calcio a 5 e a 11.
Dopo due sconfitte consecutive subite in casa e fuori casa contro Mojto e Portula, la vittoria torna a splendere per Su Nuraghe Calcio Biella con lo strepitoso risultato 8-1 in campo avversario, ottenuto contro i bravi atleti del Ponderano.
L’incontro, caratterizzato dall’allontanamento di un giocatore, ha condizionando lo spirito gioiosamente sportivo della seconda parte di gara. Alla ripresa del secondo tempo, con i giocatori che fan capo a Su Nuraghe in netto vantaggio (6-1), l’arbitro Davide Benazzi non concedeva una punizione facendo scattare le osservazioni del capitano Giovanni Mocci che veniva ammonito prima con cartellino giallo e, al continuare delle rimostranze, allontanato dal gioco, mettendo il Ponderano in difficoltà ancora più serie. Continua a leggere →

Aperto fino al 20 dicembre l’Ambulatorio Infermieristico Sardo

edici e infermiere con parenti e il titolare Luigi Apicella

Con l’avvicinarsi delle festività di fine anno, medici e personale operante a Biella presso l’Ambulatorio Infermieristico Sardo “Dott. Emilia Cavallini” di via Costa di Riva, 12, si sono dati appuntamento a “La Lucciola” di Luigi Apicella, una delle pizzerie di riferimento della città, nota anche fuori dai confini locali per l’impegno civile e sociale del titolare, Luigi Apicella.
Serata in amicizia fuori dai confini di casa Su Nuraghe e visita di cortesia ad altri emigrati provenienti dalla Costiera amalfitana, guidata dal presidente di Su Nuraghe, Battista Saiu, accompagnato da Gonaria Lostia e Maria Bosincu, le due referenti della struttura sanitaria dei Sardi che da otto anni opera gratuitamente in favore di tutti i Biellesi. Con loro erano presenti altre infermiere professionali e generiche con alcuni congiunti, il direttore sanitario dott. Vincenzo Nardozza e la dott. Francesca Muzio.
Durante la serata si sono definiti alcuni dettagli del servizio volontario gratuito, confermando l’apertura nei giorni di lunedì e giovedì, dalle ore 9:00 alle ore 11:00, fino al 20 dicembre. Dopo la pausa natalizia, la regolare apertura riprenderà da lunedì 8 gennaio 2018. Continua a leggere →

Incontri in Limba sarda a Biella: “Luciferu Porta, su divinu de Siddi”

Biagio Picciau

Martedì 28 novembre 2017, ore 21 – “parlare in lingua sarda a Biella” – il laboratorio linguistico propone: “Luciferu Porta, su divinu de Siddi”, Lucifero Porta, il veggente di Siddi – partecipazione libera a tutti, anche per chi non è o non parla sardo ma conosce ed usa la lingua materna anche diversa dal sardo – coordina Biagio Picciau

SU DIVINU – Segundu una diceria presenti in totu sa Sardigna, sa nascida de sighida, de sa de seti fillas fessit una sdrigatzia manna. Totus dda pensanta distinada, in su tempus, a si tramudai in koga. Drivessa sorti podiat tenni su de seti fillus mascus nasciu de sighida. Beniat cunsiderau Divinu: unu chi teniat su poderi de biri e antitzipai su tempus benidori.
Unu de is prus nodius est Luciferu Porta, connotu cumenti Su Divinu de Siddi. Nasciu in su 1600 in cussa bidda de sa Marmilla, portàt su sinnu de is Divinus: una gruxi in su pabadulu. Si biviat poboramenti andendi a pasci is burricus de sa bidda. Nant chi setziu in d’una arroca, donnia tanti firmessit is chi passanta contendiddis su tempus benidori.
Is primus bortas arriciat scracalius e inciascus po fintzas candu previdiat sciacus e tristuras. Una borta una cambarada de piciocus d’est passada ananti: acumpangianta unu de Siddi a una bidda acanta aundi si depiat coiai. Su Divinu s’est acostau e ponendiddi una manu in su coddu, cun delicadesa, ddi narat: “Torradindi a domu, bravu giovunu, sa festa no dda faint prus.” Totu sa cambarada s’est mot’ ‘e s’arrisu. Ma arribaus a sa bidda de sa sposa ant agatau sa genti in avalotu e tristura: sa sposa fiat morta un’ora prima. Continua a leggere →

Messa di suffragio per i morti lontano dalla terra in cui sono nati

Biella, Calice della Sardegna e patena portati in offertorio

Domenica 26 novembre, alle ore 18:00, nella basilica di San Sebastiano verrà celebrata una Santa Messa in suffragio di tutti coloro che sono morti lontano dalla terra in cui sono nati.
In sintonia con la Chiesa che a Novembre ricorda tutti i Santi e tutti i Defunti, la Comunità dei Sardi di Biella invita a partecipare alla Santa Liturgia in uno dei luoghi simbolo, particolarmente caro a Sardi e a Biellesi: il tempio civico della Città di Biella, affidato alla cura dei frati Francescani Minori, nella cui cripta riposa Alberto Ferrero della Marmora, Senatore del Regno di Sardegna, acconto ai fratelli generali che fecero l’Italia: Alessandro, Alfonso e Carlo Emanuele.
A Biella come in Sardegna, nelle più importanti occasioni, vengono utilizzati particolari vasi sacri. Per questa verrà messo a disposizione il “Calice della Sardegna” custodito nel Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli, di Pettinengo, realizzato con lo sbozzo che ha fatto da modello a quello molto più prezioso custodito nel tesoro del Museo Diocesano di Cagliari. Continua a leggere →