IV Novembre dei Sardi, pietra per Biella da Pozzomaggiore

Pozzomaggiore, commemorazione dei caduti

Altre immagini del IV Novembre a Pozzomaggiore

Durante il loro viaggio per partecipare alla IV edizione di “Gli Orti della Malpenga”, Salvatore Muroni e Luigi Fonnesu, della “Latteria Sociale” di Pozzomaggiore, hanno portato a Biella la pietra con inciso il nome del paese e il numero dei Caduti durante la Grande Guerra.
Realizzata da Alessandro Mariani, laboratorio artigiano per la lavorazione artistica in mosaico del marmo e di altre pietre affini, la lastra di basalto è stata commissionata dal Comune presieduto dal sindaco di Pozzomaggiore, Mariano Soro, accogliendo l’invito della Prefettura di Biella per il completamento di Nuraghe Chervu, area monumentale che verrà inaugurata il prossimo 17 marzo 2019. Continua a leggere →

Una parola sarda al mese: C come CABRAS

incipit C, in Giampaolo Mele, Die ac NocteRadici e semantica delle parole sarde, rivisitate mediante i dizionari delle lingue mediterranee (lingue semitiche, lingue classiche). Laboratorio linguistico, di storia e di cultura sarda a Biella

CABRAS è un cognome corrispondente al nome di un villaggio dell’Oristanese, situato sul bordo della più grande laguna. Il toponimo appare già in RDSard. a. 1342 come Capras. Il termine, a primo impatto, sembra fare riferimento alle ‘capre’. Ma ci chiediamo come e perché: essendo Cabras il più celebre villaggio di pescatori della Sardegna, ci aspetteremmo un toponimo riferito ai pesci. Continua a leggere →

Pietra in ricordo dei Caduti inviata a Biella dal Comune di Argentera

pietra per Nuraghe Chervu del comune di Argentera

Ricordare chi è morto per la Patria deve essere uno degli impegni di una Amministrazione pubblica” – afferma il sindaco di Argentera, on. Monica Ciaburro. “Non appena si è saputo che a Biella vi era la meritoria iniziativa di creare un monumento a ricordo dei caduti, anche il comune di Argentera (CN) ha voluto aderire, facendo pervenire la pietra di Argentera con inciso il numero che ricorda i 20 ragazzi che oltre 100 anni fa partirono dalle montagne della Valle Stura per andare a liberare dal giogo austroungarico il NordEst dell’Italia. Continua a leggere →

Messa di suffragio della Malpenga a san Grato di Pettinengo

descrizione

Originariamente prevista nella chiesetta della Malpenga, a causa dei danni provocati dalla caduta di numerosi alberi all’interno del parco della villa, la già annunciata Messa di suffragio per Giulia Lucia Gravellu, per i morti della Malpenga e per tutti coloro che sono mancati lontano dalla terra natia, verrà celebrata Domenica 11 novembre, a Pettinengo, alle ore 15:30, nella chiesa dei santi Grato ed Eusebio, in canton Gurgo. Continua a leggere →