Incontro verso la normalità delle “Donne del filet” di Su Nuraghe

Donne del filet, incontro dopo la pandemia

Prossimo appuntamento a Graglia, alla fresca ombra del santuario della Madonna nera di Loreto per chiedere protezione

Dopo la lunga forzata pausa, le “Donne del filet” di Su Nuraghe, rispettando le prescrizioni di mascherina e distanziamento, hanno creato un’occasione di incontro a casa di una componente. Quattro mesi di contatti virtuali solo telefonici e on-line in rete, è stata un’attesa troppo lunga; c’era in tutte la voglia di rivedersi e di parlare, di raccontarsi… Se molto bella è la possibilità di comunicare a distanza tramite le nuove tecnologie, di persona è tutto un’altra cosa!
Messi da parte, accantonati per una volta, filo, modano, aghi, telaio e tutti i ferri del mestiere, ognuna ha portato qualcosa da condividere: dolcetti, salatini, stuzzichini e gli immancabili papassinos della tradizione isolana, assieme a frutti di bosco di stagione, gelati, bibite e una buona tazza di tè e caffè offerti dalla padrona di casa.Continua a leggere →

Imparare a leggere sardo, piemontese e castigliano con Su Nuraghe

Centaurium erythraeaMartedì, 30 giugno, ore 21:00 videoconferenza – collegamento transoceanico tra Su Nuraghe di Biella e “Antonio Segni” di La Plata (Argentina) – collaborazione di poeti contemporanei per il laboratorio linguistico “Eya, emmo, sì: là dove il sì suona, s’emmo e s’eya cantant” organizzato dal Circolo Culturale Sardo di Biella per imparare a leggere e scrivere in lingua materna – Su donu de sa vida / Il dono della vita / Ël cadò dla vita / El regalo de la vida di Tore Spanu di Pozzomaggiore (Sassari).

In questi versi semplici, il poeta Tore Spanu richiama il dono della vita, definendola per quello che è: il vero miracolo che abbraccia il mondo. Nel percorso poetico ci sono l’amore, il pianto della nascita, la natura, il sole che gira intorno alla terra. O, viceversa, viene donata a tutti gratuitamente, bisogna viverla nella verità. Questo sonetto termina con “sa coa”, la coda, in rima baciata, che dà un forte messaggio: quello di non arrendersi mai, da quando si nasce a quando si muore…Continua a leggere →

Pietro Carta, Sardo di Zubiena, Cavaliere della Repubblica Italiana

ubiena, Pietro Carta con la moglie Amelia

Pietro Carta di San Gavino Monerale, centro agricolo del Medio Campidano del Sud Sardegna, è stato insignito dal Presidente Sergio Mattarella dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana “in considerazione di particolari benemerenze su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri”. Il riconoscimento gli è stato consegnato il 19 giugno, a Biella, nel corso di una breve cerimonia presso il Salone di Rappresentanza della Prefettura, differito rispetto alla consueta data del 2 Giugno, Festa della Repubblica, in ragione delle restrizioni imposte dall’emergenza pandemica che ha colpito il nostro Paese.Continua a leggere →

Domenica 28 giugno riapre il Museo delle Migrazioni di Pettinengo

Pettinengo, Museo delle Migrazioni

Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli di Pettinengo – via Fiume, 12, visitabile tutte le domeniche dalle ore 14:30 alle ore 18:30 – Info e prenotazione: Idillio, 3343452685 – Ingresso libero.

Inserito nella Rete Museale Biellese, il Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli va verso la normalità con la riapertura delle sale espositive a canton Gurgo di Pettinengo, in via Fiume 12. Da domenica 28 giugno e, continuativamente per tutte le domeniche fino ad ottobre, con orario 14:30-18:30, sarà possibile visitare gli allestimenti, accompagnati da guide di eccezione: lo storico dott. Riccardo Pozzo, l’antropologa dott.ssa Silvia Bigando e la guida turistica dott.ssa Maria Laura Del Piano.Continua a leggere →

Successo per la serata scientifica promossa da Su Nuraghe

I suoni dell’identità

Grande successo di pubblico e di qualità per la serata di divulgazione scientifica intitolata “I suoni dell’identità: la ricerca fonetica sui bambini e le loro origini”, svoltosi lo scorso mercoledì 17 giugno rigorosamente per via telematica: appuntamento online promosso dal Circolo Culturale di Biella nell’ambito del progetto “Lingua, migrazione e identità” per presentare al pubblico risultati dell’indagine etnolinguistica pluriennale del Museo delle Migrazioni, Cammini e Storie di Popoli, sede espositiva a Pettinengo.Continua a leggere →